Back to school, quale alimentazione

bambini a tavola
Image

Back to school, quale alimentazione

Consigli utili per riprendere il giusto ritmo a tavola e non solo

Image

Ombrelloni chiusi, giochi messi via per essere utilizzati l’anno seguente, attività all’aria aperta ridotte, ebbene sì, l’estate è ormai finita e i bimbi e i ragazzi sono ritornati sui banchi di scuola.

Come far sì che il rientro a scuola sia graduale e soprattutto piacevole dopo tanta “libertà”?

Regolarità. Prima cosa per riprendere il ritmo giusto, l’organismo dei piccoli ma anche dei più grandicelli ha bisogno proprio di regolarità, cioè di semplici ed efficaci regole da seguire nella giornata. Praticare regolare attività fisica durante il giorno aiuta a scaricare lo stress, migliorare l’umore e a conciliare il sonno ed un buon sonno ristoratore, si sa, incide positivamente sulla memoria e sull’attenzione a scuola.

Alimentazione. Dopo i vizi alimentari che ci siamo concessi in questa calda estate, è bene ritornare fin da subito a mangiare in modo più sano per riprendere al meglio il ritmo scolastico. Il miglior modo è seguire la Dieta mediterranea, variare gli alimenti e suddividendoli in modo regolare nei 5 pasti al giorno (due pasti principali, una colazione e le merende a metà mattino e pomeriggio).
Importante mantenere l’abitudine della prima colazione, che deve contenere la giusta quantità di zuccheri, vitamine e grassi necessari per affrontare al meglio, e soprattutto con un carico di energia, il resto della giornata.
I consigli. Via libera perciò a biscotti o cereali, latte o yogurt, pane e miele o con marmellata meglio se fatta in casa con pochissimi zuccheri, frutta di stagione o spremute fresche.

La merenda? Lo spuntino ottimale, specie quello del mattino, deve dare una piccola carica di energia per non arrivare troppo affamati a pranzo.
I consigli. Sì quindi a un panino piccolo al pomodoro e olio, ad un frutto fresco e di stagione o a un succo evitando quelli zuccherati. oppure ad uno yogurt cercando di evitare bevande gassate o zuccherate.
La ricetta. Un’idea può essere quella di preparare uno spuntino per tutta la famiglia a base di carote e mele affettate finemente con aggiunta di mandorle affettate o tritate e qualche cucchiaino di uvetta. Basta amalgamare il tutto con un cucchiaio di sciroppo d’acero e gustare questa delizia.

E a tavola? Tutti insieme a pranzo e a cena senza mai rinunciare alle verdure e ortaggi di stagione creando degli sfiziosi piatti con questi preziosi e salutari alimenti. A mezzogiorno si può preferire un piatto unico come ad esempio pasta o riso conditi con verdure o legumi oppure con proteine di origini animali come farfalle con piselli e prosciutto cotto, pennette con melanzane e ricotta, spaghetti con tonno e zucchine, che piacciono molto ai bambini. Mentre a cena, via libera a un secondo piatto a base di carne o pesce con un contorno di ortaggi di stagione e un piccolo panino senza dimenticare la frutta per concludere il pasto.

Riprendere uno stile di vita sano e attivo insomma, coinvolgendo mamma e papà, nonni e amici in questo nuovo percorso attivo e multicolorato.

Image

M. Ilaria Epifani

Biologa Nutrizionista

Passione, comprensione e determinazione nel seguire i piccoli “pazienti”. Da oltre 10 anni si occupa di percorsi di educazione alimentare e nutrizionale in età evolutiva presso lo studio professionale ed attività di divulgazione, laboratori di educazione alimentare presso scuole di ogni grado e masserie didattiche.

Riceve su appuntamento in:
via Ponchielli 24, San Pietro Vernotico (Br)
via N. Sauro 87, Lecce

340 7746674


Image

Potrebbe interessarti anche